C Silver. Antonianum 96 - Olimpia Cagliari 64 Stampa
Scritto da Max   
Domenica 07 Ottobre 2018 20:56

 

Primo successo in campionato per l’Antonianum Quartu che prevale sull’Olimpia Cagliari col punteggio di 96 a 64. Gara sotto controllo per i locali che chiudono la pratica molto presto al cospetto di una formazione giovanissima allenata da Alessandro Sulis. Ottimo l’esordio di Jordan (28 punti il suo bottino) che insieme a Polledo ha garantito presenza ed efficacia sotto le plance. Patenza in quintetto per il giovanissimo Pau (annata 2001) che ha ben figurato come tutti i ragazzi delle giovanili biancoazzurre. Oltre a Pau ha giocato anche Astara (2000) e sul finale di gara Argiolas (2002). Da sottolineare, purtroppo, l'infortunio di Serra per un colpo al ginocchio.

Asunis, al rientro in panchina, popone lo starting five Biggio, Pau, D. Locci, Jordan e Polledo mentre sull’altro fronte Sulis si affida inizialmente a Cordeddu, Cau, Dell’Orto, Farris e Brisu. Avvio perentorio dei locali che vanno a segno con D. Locci, Biggio (assist di Pau) e con uno scatenato Jordan che prima finalizza un contropiede ben architettato da Biggio e D. Locci e poi mette a referto un centro da sotto con un ottimo movimento in post alto (8-0). Il primo squillo ospite ha per protagonista Ibba e dopo il libero di Biggio è Cau a trovare un buon canestro dai 6 metri (9-4). Il match è ora più combattuto. A D. Locci (bello il suo centro in allontanamento) e Jordan (rimbalzo vincente) rispondono Dell’Orto, Brisu (tap-in) e Ibba con due entrate in fotocopia per il -3 ospite (15-12). E’ il momento di Salis che piazza due buone conclusioni (la seconda in tap-in) con unica replica ospite di Dell’Orto dalla lunetta (19-13). M. Locci (azione con and-one e poi su fast-break) e Jordan (assist di Serra) scavano un  solco tra le due squadre con Olimpia che contiene il ritardo sulla decina grazie a Fancello (26-16 al 10’). Dopo il primo riposo beve il canovaccio del match non cambia. Dopo un tentativo di riavvicinamento ospite (a segno Ibba, Brisu e Dell’Orto dalla lunetta, 26-21) Salis mette a referto uno splendido semi-hook e con il centro di prepotenza di Polledo il tabellone recita 30-21 a favore dei locali. Dopo una replica di Cau (2/2 dalla line della carità) l’Antonianum spinge sull’acceleratore. Polledo (azione di fast break finalizzata dal numero 14 di casa), Paddeo (7 punti in un amen, tripla inclusa) e Biggio (centro in layup) portano a +18 (41-23) la squadra di Asunis e Puddu. Dopo il black-out per i cagliaritani si registrano ora le risposte di Fadda, Dell’Orto e Farris ma sull’altro fronte Biggio, Astara e soprattutto Jordan (a segno in varie circostanze con nell’intermezzo alcune stoppate) per il 51-31 al 19’. Poco prima della sirena di metà gara il libero di Ibba fissa il punteggio sul 51-32. Al rientro dagli spogliatoi i biancoazzurri dilatano ulteriormente il vantaggio. M. Locci e il solito Jordan portano i locali sul +24 (56-32). La squadra di casa ora controlla il match. Ai centri di Ibba, Fadda (prima in contropiede, poi in arresto e tiro), Fancello (altra azione di fast-break), Dell’Orto e Cordeddu i quartesi rispondono con Biggio, D. Locci, Polledo e Jordan (76-48). I te quarti di gara si chiudono con il 2/2 dalla lunetta di Brisu (76-50). In totale controllo l’ultima frazione di gioco. Jordan, Daniele e Marco Locci, Pau, Paddeo e Biggio vanno più volte a segno con repliche cagliaritane affidate a Brisu, Dell’Orto (prima in entrata, poi con un’azione da tre punti ), Fancello e Cau (94-64). Infine, il solito Jordan centra ancora una volta il bersaglio per il definitivo 96 a 64.

Parziali:
26-16; 25-16; 25-18; 20-14.

Tabellino Antonianum:
Jordan 28, Biggio 13, Polledo 11, D. Locci 16, Pau 2, Salis 6, M. Locci 8, Serra, Astara 2, Paddeo 10, Argiolas. Allenatore: Fabrizio Asunis. Aiuto allenatore: Manuel Puddu.

Tabellino Olimpia Cagliari:

Brisu 11, Dell’Orto 15, Pozzo, Speziale, Leviani, Ibba 14, Farris 2, Cau 6, Fadda 6, Cordeddu 3, Gatto, Fancello 7. Allenatore: Alessandro Sulis. Aiuto allenatore: Danilo Magiera.

 

Calendario e risultati