C Silver. Antonianum 86 - SEF Torres 78 PDF Stampa E-mail
Scritto da Max   
Lunedì 20 Gennaio 2020 08:03

 

 

Alberto Deliperi

Alberto Deliperi in palleggio


Dopo la sconfitta patita in trasferta sul campo dell’Esperia Cagliari la squadra di Asunis e Puddu si è riscattata prontamente battendo, al PalAntonianum, la S.E.F. Torres col punteggio di 86 a 78. Il match ha visto condurre con buon margine i locali per almeno tre frazioni di gioco (massimo vantaggio in gara +17, 67 a 50 il punteggio al 29’). S.E.F. Torres che ha alternato nelle varie fasi del match difesa a uomo, box-and-one e zona 2-3. Nell’ultimo semitempo la squadra di Carlini, trascinata da Sanna e Bertolini, è rientrata clamorosamente in partita (-3; 81-78 al 39’) facendo correre più di un brivido sulla schiena dei tifosi quartesi. Un ispiratissimo M. Locci ha però chiuso ogni possibilità agli avversari prima con un gioco da tre punti (entrata e libero aggiuntivo), poi con un bellissimo canestro in reverse per il definitivo 86 a 78. Una gara che in qualche maniera stava ricordando alcune sconfitte beffa della scorsa stagione costellate da una serie di triple per gli ospiti nell'ultimo quarto. Anche in questo caso le conclusioni dall’arco (ben 6 nell’ultima frazione per Bertolini e compagni) stavano per ribaltare le sorti del match. L’Antonianum ha però mantenuto la giusta freddezza nelle fasi conclusive e portato a termine vittoriosamente un match con indubbio merito. Sugli scudi per i padroni di casa il già citato M. Locci (20 punti per lui e grande lavoro difensivo), D. Locci (13), Musiu (13) ed il giovane Saddi (12). In doppia cifra anche Polledo (12). Per gli ospiti in grande evidenza Sanna, top-scorer del match con 24 punti, e Bertolini (19).

Asunis schiera il quintetto Ruggeri, Pau, M. Locci, D. Locci, Polledo mentre Carlini inizia la gara con lo starting five Sanna, Martis, F. Carta, G. Carta, Bertolini. Sblocca lo score in avvio Pau su assist di Polledo e grazie alla penetrazione di D. Locci, chiusa in layup, l’Antonianum si porta sul 4-0. La prima replica ospite è opera di Sanna, abile a tradurre a canestro un rimbalzo offensivo con immediata risposta di Pau lanciato a canestro da capitan Ruggeri (6-2). Quando il match sembra incanalarsi verso un allungo dei locali si verifica invece l’ottimo momento ospite. F. Carta (prima dalla lunetta e poi in contropiede su palla rubata), Sanna (arresto e tiro) e G. Carta (azione di fast-break) producono un contro-break di 0-8 che ribalta il punteggio (6-10).  La tripla di D. Locci rinfranca i locali che riprendono il largo con i centri di Ruggeri (palla rubata e contropiede), dello stesso D. Locci ed infine Musiu (penetrazione conclusa in layup) per il 15-10 al 6’. Divario immutato dopo le realizzazioni di Bertolini e Palazzi da un lato con repliche di Saddi (rimbalzo tradotto a canestro) e Musiu (tripla) dall’altro (20-15). Sul finale di quarto si verificano due centri in fotocopia di Deliperi che ruba palla al play avversario e va a realizzare in contropiede in layup (24-15 al 10’). Dopo la prima pausa l’Antonianum mantiene gli avversari a distanza. A Palazzi, Sanna e Martis i biancoazzurri rispondono con Saddi (due bei centri da sotto) e Musiu (anche una “bomba” dagli 8 metri per lui) con tabellone che ora recita 33-24. Il quarto scorre senza sussulti. Sanna, Palazzi, Pireddae Bertolini muovono lo score ospite mentre per i quartesi sono Astara (due 1-c-1), M. Locci (jump-shot) e Polledo a realizzare per il 43-33 di metà gara. Dopo il riposo centrale il match sembra rimane saldamente nelle mani dei quartesi. D. Locci (penetrazione), Polledo (una serie di centri da sotto incluso un gioco da tre punti), Pau (jump-shot) e Musiu trovano la via del canestro con repliche parziali di G. Carta, Biochini (tap-in), Bertolini (una serie di penetrazioni, talvolta chiuse dalla lunetta con i liberi)  per il +15 locale (63-48). Vantaggio che tocca il massimo dopo i due canestri di M. Locci (uno in contropiede, l’altro con un perfetto jump-shot) e la risposta di F. Carta  (+17; 67-50). Prima della terza sirena arriva il bank-shot di F. Carta che porta le squadre all’ultimo mini-intervallo sul punteggio di 67-52. L’ultima frazione di gioco sembra non poter riservare delle sorprese ed invece gli ospiti trascinati da Sanna e Bertolini riducono pian piano il divario. A pesare nel recupero sassarese anche una serie di centri dall’arco (ben 6 per la Torres in questa frazione). Arrivano le realizzazioni di Biochini, F. Carta, Martis e oltre a quelle dei già citati Sanan e Bertolini. L’Antonianum, che replica solo parzialmente con Saddi (tre centri in questa fase), Musiu e M. Locci (davvero scatenato con lob, jump-shot e persino una tripla), subisce le due “bombe” consecutive di Bertolini che riportano ad un solo possesso di ritardo gli ospiti quando mancano solo 60 secondi al termine (81-78). Si teme la beffa patita lo scorso anno ma i biancoazzurri non si fanno abbattere e grazie ad uno strepitoso M. Locci (prima un’azione da tre punti, poi un centro in reverse) riescono a portare a casa la vittoria col punteggio di 86 a 78.   

Parziali:
24-15; 19-18; 24-19; 19-26.

Tabellino Antonianum:
M. Locci 20, Ruggeri 2, Polledo 12, D. Locci 13, Pau 6,
Deliperi 4, Argiolas ne, Saddi 12, Astara 4, Musiu 13, Piano. Allenatore: Fabrizio Asunis. Aiuto allenatore: Manuel Puddu.

Tabellino SEF Torres:
Sanna 24, Biolchini 8, Martis 4, Palazzi 5, Usai, Nocco, Piredda 2, Bertolini 19, Re ne, Cabras, F. Carta 9, G. Carta 9. Allenatore: Pietro Carlini.

Roster, calendario e risultati