C Silver. Olimpia Cagliari 75 - Antonianum 93 PDF Stampa E-mail
Scritto da Max   
Sabato 30 Novembre 2019 22:21

 

 

Palla a due

La palla a due del match tra Salis e Saddi


La squadra di Asunis ha vinto in trasferta contro l’Olimpia Cagliari riscattando così la sconfitta patita al PalAntonianum contro la Santa Croce Olbia, gara che aveva lasciato degli strascichi polemici per via della contestata direzione arbitrale. I biancoazzurri dopo un inizio in equilibrio (10-9 al 5’) hanno allungato a fine primo quarto (16-22) con vantaggio che ha raggiunto le 15 lunghezze di margine all’intervallo lungo (32-47).  Nei restanti due semitempi l’Antonianum ha controllato senza grandi problemi ogni tentativo di riaprire il match da parte di Perra e compagni. Top-scorer del match il già citato Perra (23) che insieme a Salis (19), ex-biancoazzurro, si è messo in grande evidenza. Per i quartesi, privi di Polledo, Musiu e Biggio, grande prestazione corale con menzione particolare per i giovani Saddi (17) e Astara (15). In doppia cifra anche Paddeo (16), Ruggeri (11), D. Locci (11) e Deliperi (10). Da segnalare inoltre l’esordio stagionale di Saba che si è ben comportato realizzando anche un 2/2 dalla lunetta.

 

Magiera schiera il quintetto Perra, Baggio, Cordeddu, Puddu, Salis mentre Asunis si affida inizialmente a Ruggeri, Pau, M. Locci, D. Locci e Saddi. Il match si apre con l’arresto e tiro di M Locci e la pronta replica di Baggio a segno in reverse. D. Locci finalizza uno splendido assist di Saddi ma sull’altro lato l’Olimpia impatta immediatamente grazie ad un hook di Salis, una delle sue specialità (4-4). Equilibrio che continua dopo il jump-shot di M. Locci e la risposta di Perra su assist di Salis (6-6). La squadra di casa riesce a tenere testa agli ospiti e a mantenere un piccolissimo margine di vantaggio con i centri di Puddu in replica a Pau (libero) e M. Locci su assist dello stesso Pau, per il 10-9 al 5’. Nella seconda parte del quarto l’Antonianum allunga. La tripla di capitan Ruggeri da la scossa ai quartesi. Arrivano in sequenza le realizzazioni dei giovani Astara e Saddi (anche un’azione da tre punti per lui) per il +9 (10-19). I locali in questa fase si affidano ad uno scatenato Perra (immarcabile in penetrazione) e si riportano ad un solo possesso (16-19). A fil di sirena arriva la “bomba” di Astara per il 16-22 al 10’. Dopo il primo mini-intervallo l’Antonianum mette le basi per la vittoria. D. Locci (tripla ai 24”), Astara, Pau, Deliperi (penetrazione) e Paddeo (contropiede) vanno a segno con uniche risposte di Pozzo (jump-shot) e Cordeddu (2/2 dalla lunetta) per l?olimpia (20-32). Dopo l’ennesima penetrazione di Perra chiusa in layup, arrivano la tripla in bank-shot di Deliperi e la serie di Saddi (due centri su azioni di fast-break) e Paddeo per il massimo vantaggio ospite (+17; 24-41). La squadra di casa si affida a Perra e Salis, trova quindi un centro di Simbula, abile a tradurre a canestro un rimbalzo offensivo ma l’Antonianum ormai non si concede soste e con Saba (2/2 dalla lunetta), Ruggeri e ancora Saddi riporta il vantaggio al suo massimo (30-47). Metà gara si chiude con la realizzazione di Cordeddu per il 32-47 al 20’. Dopo l’intervallo lungo il match appare saldamente nelle mani dei biancoazzurri. Saddi (ottima la sua prova), Astara, Ruggeri, D. Locci e Paddeo rispondono a Salis (bello il suo centro in semi-hook), Puggioni e Perra. Col 2/2 dalla linea della carità di Astara l’Antonianum vola sul +21 (41-62). Sul finale di quarto l’Olimpia lima un po’ del ritardo. Pozzo, Baggio, Perra e Salis vanno più volte a segno con uniche repliche quartesi che portano la firma di D. Locci e Deliperi (51-66 al 30’). Nell’ultima frazione di gioco i locali provano a rientrare nel match. L’ex-biancoazzurro Giordani piazza una tripla mentre Baggio, Salis e Perra continuano il loro buon momento. Per l’Antonianum si registrano le risposte di Paddeo (anche una tripla per lui), Ruggeri (entrata) e quindi di M. e D. Locci. La seconda “bomba” di Giordani porta sul -10 i locali che iniziano a credere in un possibile recupero (70-80). La squadra di Asunis però non si scompone più di tanto e con Ruggeri, Deliperi, Paddeo e soprattutto Saddi allunga definitivamente. Il match si chiude con il centro in reverse di Perra ed il libero di Puggioni per i locali e con la realizzazione di Paddeo su assist di Deliperi che poi con un libero sigilla il risultato sul definitivo 75 a 93.

Parziali:

16-22; 16-25; 19-19; 24-27.


Tabellino Olimpia Cagliari:

Perra 23, Pozzo 4, Baggio 8, Puddu 6, Giordani 6, Salis 19, Simbula 2, Cordeddu 4, Gatto, Frongia ne, Puggioni 3. Allenatore: Danilo Magiera.


Tabellino Antonianum:

M. Locci 9, Ruggeri 11, Saba 2, D. Locci 11, Pau 2, Deliperi 10, Paddeo 16, Saddi 17, Astara 15, Piano. Allenatore:  Fabrizio Asunis.

Roster, calendario e risultati