B Femminile. Antonianum 68 - Su Planu 66 PDF Stampa E-mail
Scritto da Max   
Sabato 02 Novembre 2019 20:35

 

Cerbone

Rebecca Cerbone, oggi 22 punti a referto


Ancora un successo, il quinto in cinque incontri, per l’Antonianum di Atella e Spolitu che si è imposto sulla squadra del Su Planu col punteggio di 68 a 66 al termine di un incontro molto combattuto. Grande equilibrio nelle prime due frazioni di gioco con punteggio a metà gara di perfetta parità (33-33). Nel terzo quarto, dopo sette minuti con punteggio a fasi alterne, la squadra di casa ha iniziato ad allungare (+5; 52-47 al 30') con vantaggio che nel semitempo finale ha raggiunto le 13 lunghezze (66-53 al 37’). Sul finale (grazie anche a tre triple consecutive di Pirino) il Su Planu si è riportato ad un solo possesso (68-66) per poi fallire con 12” a disposizione l’aggancio.

Top-scorer del match Cerbone (Antonianum) che ha totalizzato 22 punti. Per le padrone di casa, oltre alla già citata Cerbone, in doppia cifra anche Papalexis (13). Tra le ospiti in evidenza Saba e Piaz che chiudono rispettivamente con un bottino di 17 e 11 punti.

 

Atella parte col quintetto Cerbone, Papalexis, Argiolas, Pinna e Fadda mentre Serra si affida inizialmente a Piaz, F. Deiana, Febbo, Dessalvi e Vargiu. Apre il match la tripla di Cerbone con replica di Piaz su assist di Dessalvi (3-2). Fadda tramuta a canestro un rimbalzo in attacco ma sull’altro lato arriva la “bomba” di Dessalvi che porta le squadre sulla parità (5-5). Dopo il botta e risposta in jump-shot tra Piaz e Cerbone il layup di Saba ed il libero di Vargiu determinano il primo mini-allungo ospite (7-10). Papalexis scalda la mano dall’arco (10-10) con Stara che risponde dai 6m per il nuovo vantaggio ospite (10-12). Il buon momento di Argiolas (tripla e penetrazione dal lato sinistro) ribalta le sorti del match (15-12). Dopo il 2/2 dalla lunetta di Febbo la seconda tripla di Papalexis fissa il punteggio sul 18-14 al 10'. Dopo il primo riposo breve il match prosegue su buoni ritmi. Biella apre il secondo quarto con una tripla e poco dopo la stessa numero 17 locale  riesce a conquistare un pallone di forza e a realizzare da sotto. Per la squadra di Serra si registrano le repliche di Saba dalla lunetta e di Vargiu che realizza poggiando a tabellone dopo un bel movimento nel pitturato (23-18). Il buon momento del Su Planu continua con la palla rubata da Stara che il contropiede riporta le ospiti ad un solo possesso pesante (23-20). Beato (in reverse) ed Aielli provano il nuovo allungo ma giungono le repliche dalla lunetta di Vargiu (1/2) e Piaz (per lei 2/2) che consentono al Su Planu di limitare il passivo (27-23). La stessa Piaz poi serve un assist a F. Deiana e non fallisce i liberi dalla lunetta per il nuovo pari (27-27). Pinna interrompe il momento negativo delle biancoazzurre rubando un ottimo pallone e concludendo positivamente a canestro ma sull’altro lato la solita Piaz fornisce un nuovo assist, questa volta a Saba, per il 29-29 al 18’. L’Antonianum riesce comunque a riprendere fiato con i centri di Pinna (libero) e Papalexis (tripla) ma sul finale di quarto una penetrazione di Vargiu e l’entrata di F. Deiana riportano le squadre in parità (33-33 al 20’). Al rientro dagli spogliatoi il match si mantiene equilibrato. A Saba e Piaz (tripla) replicano Fadda (2/2) e Cerbone (1/2) dalla linea della carità (36-38). Ospiti ancora avanti grazie a Stara e Saba (“bomba”) con risposte di Cerbone per le locali (40-43). Vantaggio Su Planu che poco dopo raggiunge le quattro lunghezze in seguito alla doppietta dalla lunetta di Saba e al libero in risposta di Cerbone (41-45). Atella scuote la squadra dopo un time-out e l’Antonianum riprende a correre sui binari giusti. Argiolas (altra tripla per lei), Lorusso (dopo una buona penetrazione) e Cerbone vanno a realizzare con unica replica ospite di Stara (48-47). Il buon momento delle quartesi prosegue con la solita Cerbone, oggi davvero scatenata, e Biella per il 52-47 di tre quarti di gara. L’inizio dell’ultima frazione di gioco vede il netto predominio delle biancoazzurre. Dopo il centro di Saba su assist di Piaz si mettono in evidenza Papalexis e Cerbone che con i loro centri spingono l’Antonianum al massimo vantaggio (+12; 61-49). Distacco che diventa di 13 punti dopo le realizzazioni di F. Deiana e Vargiu da un lato e di Cerbone (penetrazione) e Beato ("bomba") dall’altro (66-53). La gara sembra saldamente in mano alle padrone di casa. Dopo una tripla subita da Pirino ed i canestri di Vargiu e Saba l'Antonianum risponde con Aielli per il 68-60 a 60” dal termine. Sembra davvero fatta per le biancoazzurre. L’Antonianum però non riesce ad amministrare con calma gli ultimi secondi di gioco e rischia la beffa. Subisce altre due triple in fotocopia di Pirino e a 12” dal termine, col punteggio di 68-66, la ospiti hanno persino il possesso del possibile aggancio/sorpasso. Le biancoazzurre riescono però a difendere bene costringendo all’errore le avversarie. Arriva così la quinta vittoria per le quartesi che proseguono a punteggio pieno questo bellissimo campionato. Prossimo match per le biancoazzurre sul campo della Mercede Alghero.

 

Parziali:

18-14; 15-19; 19-14; 16-19.


Tabellino Antonianum:

Beato 5, Fadda 4, G. Deiana, Aielli 4, Corda ne, Biella 7, Pinna 3, Papalexis 13, Argiolas 8, Cerbone 22, Lorusso 2. Allenatore: Tony Atella. Aiuto allenatore: Carla Spolitu.


Tabellino Su Planu:

Febbo 2, Pirino 9, Mulliri, Piaz 11, Saba 17, Vargiu 10, F. Deiana 6, Piras, Stara 8, Dessalvi 3. Allenatore: Tore Serra.


Roster, calendario e risultati