C Silver. Antonianum 74 - Fotodinamico Sestu 93 (poi 0-20 a tavolino) PDF Stampa E-mail
Scritto da Max   
Domenica 06 Ottobre 2019 20:01

 

Daniele Locci

Daniele Locci a canestro


Nella gara d’esordio di serie C Silver l’Antonianum Quartu è stato sconfitto sul proprio campo dal Fotodinamico Sestu col punteggio di 74 a 93. I biancoazzurri, oggi in formazione pesantemente rimaneggiata, hanno visto scappare gli avversari sin dalle prime battute (4-15 al 4’) ma hanno avuto una grande reazione e con parziale di 10-1 si sono riportati a contatto (14-16). L’ottimo momento dei locali è stato spezzato da una tripla dell’ex Novelli che ha ridato nuovamente slancio alla squadra di Sassaro. Gli ospiti hanno ripreso a difendere in maniera aggressiva e in attacco hanno fatto davvero bene sia nel pitturato che sul perimetro. Proprio le conclusioni dalla lunga distanza sono state l’arma in più per il Fotodinamico (ben 9 triple per gli ospiti contro le 2 dei locali). Chiusa la prima frazione di gioco sul 19-30 la gara è rimasta sempre sottocontrollo per Novelli e compagni con un vantaggio che a fine match è stato vicino alle due decine. Per la squadra di Sassaro top-scorer Orrù con 17 punti (frutto anche di 5 triple). Molto bene Vaccargiu (16) con Onnis e Cicotto che hanno chiuso entrambi in doppia cifra. Per il locali spazio ai giovanissimi (Astara, Pau, Argiolas, Stocchino e Saba) che si sono comportati in maniera davvero egregia. Tra i migliori realizzatori di oggi il veterano Ruggeri (15), D. Locci (14), la new-entry Deliperi (13), Astara (12) e Poledo (11).

La gara è stata poi omologata col punteggio di 0-20 in quanto il giocatore Paddeo, iscritto a referto, doveva scontare 1 turno di squalifica.


L’Antonianum, oggi con diverse assenze, parte col quintetto Ruggeri, Pau, Astara, D. Locci e Polledo mentre gli ospiti iniziano il match con Orrù, Serra, Fr. Vaccargiu, Onnis e Novelli. Apre lo score capitan Ruggeri ma sull’atro lato è uno scatenato Vaccargiu a concludere un’azione personale con un ottimo layup (2-2). Lo stesso giocatore si ripete poco dopo in arresto e tiro per il primo vantaggio ospite (2-4). Ancora Vaccargiu (libero) e l’altro ex di turno Onnis su azione di fast break dilatano ulteriormente il vantaggio di Sestu (2-7). Per i biancoazzurri c’è un motivatissimo Astara che realizza un bel canestro in entrata ma inizia ora il gran momento degli ospiti dalla lunga distanza. Orrù ed Onnis bucano la retina dall’arco e col centro da sotto dello stesso Onnis il vantaggio ospite supera la decina (4-15). L’Antonianum ha una grandissima reazione. D. Locci manda a canestro Polledo, Astara vola in contropiede e realizza in layup e D. Locci piazza un ottimo spunto nel pitturato con finta e canestro in virata. Per Sestu il solo Serra muove lo score dalla lunetta per un parziale complessivo di 10-1 a favore dei locali (14-16). Il gran momento biancoazzurro è spezzato da una tripla micidiale di Novelli che ha l’effetto di galvanizzare i ragazzi di Sassaro e raffreddare gli entusiasmi dei quartesi. Arriva anche il 2/2 di Orrù dalla linea della carità per il 14-21 al 7’.  C’è ancora una buona reazione locale con Polledo (prima con un canestro di forza e poi dalla lunetta) ma sull’altro lato rispondono Manca e Orrù (altra tripla per lui). Dopo il centro di Astara arriva il jump-shot di Cicotto che chiude il primo quarto sul punteggio di 19 a 30. Dopo il primo riposo breve il canovaccio del match non muta. Si scatena Vaccargiu (3 centri dal campo, prima in entrata, poi una “bomba” ed infine un arresto e tiro) ed insieme al solito Orrù (altra tripla), Onnis e Bonacci lanciano Sestu al massimo vantaggio (+16; 28-44) in una fase in cui l’Antonianum muove lo score unicamente con Deliperi e Ruggeri (tripla e 2/2 dalla lunetta per l’inossidabile capitano biancoazzurro). Il match non cambia binario. I ritmi sono molto alti e Sestu pratica una difesa davvero molto aggressiva ed efficace. I padroni di casa fanno fatica a penetrarla ma riescono a tenere benissimo il campo. Astara (splendido il suo centro in reverse) e ancora Ruggeri vanno a segno ma i ragazzi di Sassaro continuano a bersagliare il canestro con Novelli (azione da tre punti, centro ed and-one), Bonacci e Manca con metà gara che si chiude sul punteggio di 34-53 per il massimo vantaggio ospite (+19). Al rientro dell’intervallo la partita non cala di intensità. Novelli, Vaccargiu, Murru, Orrù (ennesima “bomba”), Manca e ancora Vaccargiu (jump-shot dai 6m) trovano la via del canestro con repliche locali affidate a Deliperi, Ruggeri, Locci e Pau (che trova una grande tripla dall’angolo) per il 47-69 al 25’. Il match è saldamente nelle mani ospiti. Ai centri di Pau, Astara, Ruggeri e Locci i ragazzi di Sassaro rispondono sistematicamente con Manca (bel movimento nel pitturato), Cicotto e Orrù (indovinate? Tripla!). Il centro di Serra chiude tre quarti di gara con tabellone che recita 55-78. Nell’ultima frazione di gioco grande spazio ai giovanissimi (dopo Pau e Astara anche Stocchino, Saba e Argiolas). Il match è in cassaforte per Sestu ma si assiste ancora a delle belle giocate. Si ritaglia un ottimo spazio da protagonista Argiolas che oltre ad un bel canestro fornisce gli assist a Polledo e Deliperi. D. Locci piazza la sua prima tripla del match mentre Deliperi (molto buono il suo esordio) trova qualche bella conclusione. Per gli ospiti in questa fase gloria per Marras, Cicotto, Onnis e Serra. Dopo la bellisisma penetrazione di Pau (chiusa in layup) ed il libero di Astara il match si chiude con le realizzazione di Murru dalla lunetta per il definitivo 74 a 93.


Parziali:

19-30; 15-23; 21-25; 19-15.


Tabellino Antonianum:

Ruggeri 15, Polledo 11, D. Locci 14, Pau 7, Deliperi 13, Saba, Stocchino, Argiolas 2, Paddeo ne, Astara 12. Allenatore: Fabrizio Asunis. Aiuto allenatore: Manuel Puddu.


Tabellino Fotodinamico Sestu:

Cabriolu ne, Novelli 8, Orrù 17, Serra 5, Murru 4, Manca 11, Cicotto 10, Bonacci 8, Onnis 11, Fr. Vaccargiu 16, Marras 3, Melis. Allenatore: Marco Sassaro.


Calendario e risultati