C Silver. Esperia 77 - Antonianum 70 PDF Stampa E-mail
Scritto da Max   
Domenica 24 Febbraio 2019 21:36

 

Bella ed emozionante gara tra l’Esperia Cagliari e l’Antonianum Quartu nella fase ad orologio della serie C Silver Maschile. Grande avvio dei locali trascinati dalle triple di R. Pintor e soprattutto Villani con granata che raggiungono anche le 15 lunghezze di vantaggio (41-26 al 16’). Gran ritorno dei ragazzi di Asunis e Puddu che limano il ritardo nella fase finale del secondo quarto (43-36 al 20’) e proseguono con l’inerzia positiva giocando uno straordinario terzo semitempo. Spenta la vena realizzativa dall’arco l’Esperia trova grandi difficoltà a superare la difesa ospite mentre l’Antoanianum (piuttosto impreciso dalla lunetta e dalla distanza) domina il pitturato e costruisce la propria rimonta con le penetrazioni di Biggio e D. Locci e con la forza fisica di Polledo e Jordan. I biancoazzurri completano la rimonta e si portano addirittura in vantaggio al 29’ col contropiede finalizzato da un imprendibile Serra (54-56) con tre quarti gara che si chiudono col centro in “reverse” di Cornaglia (56-56). L’avvio della quarta frazione di gioco è davvero shock per gli ospiti che subiscono un break di 9-0 che si rivelerà determinante ai fini del risultato. Le triple dei soliti Villani e R. Pintor, unitamente al gioco da tre punti di Cornaglia (decisivo sesto uomo nel momento peggiore dei locali) lancia l’Esperia al +9 (65-56) e costringe ad un nuovo sforzo l’Antonianum. La squadra di Asunis e Puddu non molla e riesce a riportarsi a -3 (70-67) con un altro contropiede finalizzato da Serra con 120” ancora da giocare. I padroni di casa soffrono ma alla fine riescono vincere la gara per 77-70. Top-scorer del match Villani autore di 23 punti. In doppia cifra per i locali Salone (19), R. Pintor (17) e Cornaglia (10). Per gli ospiti si sono registrati i 16 punti di Jordan con D. Locci (15) e Polledo (14) in doppia cifra.

L’Esperia parte col quintetto Chessa, R. Pintor, Salone, Lecis Cocco Ortu, Villani mentre gli ospiti iniziano il match con Biggio, Serra, Paddeo, D. Locci e Polledo. In avvio è R. Pintor che brucia la retina dall’arco con replica di Polledo che si fa largo sotto le plance (3-2). Il 2/2 dalla lunetta di Salone e l’arresto e tiro vincente di un ispirato Villani portano il punteggio sul 7-2. L’Antonianum fa fatica sul perimetro ma è molto efficace nelle penetrazioni con D. Locci e Biggio mentre Polledo si mostra in giornata e fa la differenza da sotto. In questa fase l’Esperia riesce a vedere il canestro con la conclusione da tre di Villani (10-8). Col buon momento di Salone l’Esperia riprova l’allungo bloccato dalla “bomba” di Serra (14-11). Arriva il primo vero passaggio a vuoto degli ospiti. Ottima la circolazione di palla dei granata che finalizzano dall’arco con i soliti Villani e R. Pintor e col contributo di Lecis Cocco Ortu e Salone (1/2 dalla lunetta) l’Esperia si porta al +12 (23-11). Dopo la parziale replica di D. Locci dalla lunetta (1/2) arriva un’altra tripla, pesantissima, di Villani per il massimo vantaggio locale (+14; 26-12). Il primo quarto si chiude con i centri di D. Locci e Polledo (1/2 dalla linea della carità) e la replica di Cornaglia che si produce nel suo solito movimento acrobatico con una serie di finte e piroette con layup conclusivo per il 28-15 al 10’.  Dopo il primo mini-intervallo il canovaccio del match non muta. R. Pintor e Villani continuano il proprio show dall’arco mentre sull’altro fronte realizzano Serra, D. Locci (penetrazione) e Jordan (azione da tre punti e poi un pregevole hook) per il 38-26 al 15’. L’Antonianum gioca molto bene nel pitturato e potrebbe limare ulteriormente il divario ma sbaglia troppi tiri liberi che alla fine avranno il loro peso. Dopo la “bomba” di Lecis Cocco Ortu che porta al massimo vantaggio locale (+15; 41-26) D. Locci (altre due penetrazioni vincenti), Jordan (rimbalzo vincente e libero) e Polledo (rimbalzo offensivo tradotto a canestro) vanno a segno limando una buona parte del ritardo (41-34). Dopo il libero di Salone e l’arresto e tiro di D. Locci il tabellone recita (42-46) e partita completamente riaperta. L’Antonianum gioca l’ultimo pallone ma viene fischiato un fallo d’attacco sui blocchi e per poteste i biancoazzurri subiscono un tecnico e la conseguenze realizzazione di R. Pintor che fissa il punteggio sul 43-36 al 20’. Al rientro dagli spogliatoi l’Antonianum prosegue la rimonta. Domina sotto le plance con Jordan e Polledo mentre sull’altro fronte pare spenta la vena realizzativa dei locali dall’arco. Salone in questa fase tiene a galla i suoi mentre l’Antonianum imperversa da sotto don Jordan e Polledo mentre Biggio trova degli spazi in penetrazione . Dopo la parziale replica di Chessa è ancora uno scatenato Polledo a dominare il pitturato anche se sbaglia qualche tiro prezioso dalla lunetta. Il punteggio ora è 51 a 48 con l’inerzia tutta a favore dell’Antonianum. Salone e Villani rianimano l’Esperia ma sull’altro fronte Jordan piazza una tripla pesantissima e poco dopo va a battere 4 liberi (fallo subito e poco dopo antisportivo) fallendone 2 (54-53).  Il pari (54-54) arriva dalla lunetta con Polledo (altro errore, 1/2). Un gran momento per l’Antonianum che prosegue col contropiede finalizzato da un velocissimo Serra (54-56). Cornaglia trova il pari con un’azione delle sue chiusa in “reverse” e proprio alla sirena il ferro beffa Polledo autore di un ottimo movimento da sotto (56-56 al 30’). Dopo l’ultimo riposo breve ci si attende una fase equilibrata invece arriva un break di 9-0 per i padroni di casa maturato con le triple di Villani e Pintor e col gioco da tre punti di un decisivo Cornaglia (64-56). Jordan, Salis (assist di Ruggeri) e D. Locci procano a ridurre il gap ma per l’Esperia c’è ora uno scatenato Cornaglia con Villani che non sbaglia un colpo dalla media distanza (70-62). L’Antonianum non molla. Salis riesce e mettere a referto un gioco da tre punti (canestro ed and-one) mentre Serra si produce in un altro centro su un’azione di fast-break. Il tabellone ora recita 70-67 e gara che è nuovamente aperta. Salone e R. Pintor vanno a realizzare canestri preziosi con replica dall’arco di capitan Ruggeri (oggi penalizzato da una situazione falli grave nei pochi minuti disputati) e punteggio di 74-70 al 39’. L’Antonianum prova la rimonta negli ultimi istanti ma R. Pintor e Chessa non falliscono dalla lunetta per il definitivo 77-70.

 

Parzali:

28-15; 15-21; 13-20; 21-14.

 

Tabellino Esperia:

Chessa 4, R. Pintor 17, Salone 18, M. Pintor, Cornaglia 10, Lecis Cocco Ortu 5, Ganga, Piras ne, Mereu ne, Doglio ne, Villani 23. Allenatore: Daniele Soro.


Tabellino Antonianum:
Jordan 16, Biggio 5, Ruggeri 3, Polledo 14, D. Locci 15,
Pau ne, Salis 9, Serra 7, Argiolas ne, Congiu ne, Paddeo 1. Allenatore: Fabrizio Asunis. Aiuto allenatore: Manuel Puddu.