C Silver. Antonianum 101 - Accademia Sestu 84 PDF Stampa E-mail
Scritto da Max   
Domenica 17 Febbraio 2019 21:06

 

Ancora un successo per l’Antonianum nella fase ad orologio del campionato di serie C Silver maschile. Dopo le vittorie con Olimpia (in casa) e Calasetta (in trasferta) i quartesi si sono imposti col punteggio di 101 a 84 sul Basket Accademia Sestu riscattando così, abbondantemente, la sconfitta casalinga patita nella regular season. In quell’occasione si imposero i ragazzi di Palmas dopo un’incredibile rimonta (96-102). Questa volta l’Antonianum (pur in emergenza dato il forfait di Biggio e Astara  e con Pau in panchina ma impossibilitato ad entrare a causa di un infortunio) non si è concesso pause (memore della beffa subita nella gara sopra citata) e dopo un primo quarto sofferto (27-22) ha preso il volo nella seconda (57-45) e terza frazione di gioco (84-65) raggiungendo anche un massimo vantaggio di 22 lunghezze poco prima della sirena dei 30’. In totale controllo l’ultimo quarto e vittoria importantissima ai fini della classifica. I ragazzi di Asunis e Puddu si confermano per ora al quarto posto e tengono a debita distanza il Basket Calasetta. Degna di menzione la grande prestazione del capitano, Ruggeri, che alla soglia dei 46 anni parte in quintetto (vista anche l’assenza di Biggio) e sfodera numeri di alta scuola. Quattro “triple” per lui in altrettanti tentativi, due lob straordinari e tutta una serie di giocate sui due lati del campo che hanno esaltato il PalAntonianum. E’ lui il top-scorer della gara con 22 punti. Ottima anche la prova di Polledo (20 punti) oggi letteralmente immarcabile sotto le plance. In doppia cifra anche un ispirato Salis (17 punti), D. Locci (12) e un ottimo Serra, tre triple al suo attivo e un bottino complessivo di 12 punti. Una grande prova di maturità di tutta la squadra. Per gli ospiti molto bravo il giovane Manca che ha mostrato delle ottime capacità da centro di razza (14 punti il suo bottino frutto di 6 conclusioni da sotto con ottimi movimenti spalle a canestro). In doppia cifra Musiu (16 punti) e l’ex-Antonianum Onnis che ha chiuso con un bottino personale di 10 punti.

Asunis, alle prese con numerose assenze mette in quintetto Ruggeri (play), M. Locci e Paddeo nel reparto guardie, quindi D. Locci esterno e Polledo a presidiare la zona sotto canestro. Gli ospiti iniziano il match con Badellino e Musiu in cabina di regia, poi Onnis e Novelli a dare sostanza e centimetri ed infine Manca come centro. Molto buona la partenza degli ospiti che mostrano un giovane Manca (annata 2000) davvero bravo nei movimenti sotto canestro. Il numero 13 mette a referto tre centri molto belli da sotto e col supporto di Onnis Sestu conduce il match con locali che in questa fase si affidano a Polledo (azione da tre punti, canestro e libero aggiuntivo) e Ruggeri per il 5-8 al 3’. Dopo un pregevole arresto e tiro di Badellino è sempre Polledo ad imperversare sotto le plance riportando i suoi alla minima distanza (9-10). Novelli (libero) e Musiu (azione con and-one) provano l’allungo ma sull’altro lato arriva il centro in jump-shot di M. Locci (davvero difficile la sua conclusione in precario equilibrio) e l’arresto e tiro di capitan Ruggeri (13-14). Sestu non molla la presa. Musiu (tripla) e Melis (di forza da sotto) scavano un piccolo solco mitigato in parte dal centro in reverse di D. Locci (15-19). Ancora un jump-shot di D. Locci e un 2/2 dalla linea di carità di Ruggeri riportano le squadre in perfetta parità (19-19). Dopo lo spettacolare centro in reverse di Bonacci si registra il libero di Serra e la tripla di uno scatenato Ruggeri (23-21). Dopo la parziale replica di Musiu dalla lunetta vanno a segno D. Locci (ottima penetrazione) e quindi Salis su assist di M. Locci per il 27-22 al 10’. Dopo il primo riposo breve l’Antonianum aumenta l’intensità  e sfrutta anche la situazione falli che penalizza Onnis autore di un buon avvio. Salis (penetrazione), Ruggeri (tripla) e D. Locci (centro in reverse)  vanno a segno per il massimo vantaggio locale (+12, 34-22). Dopo la replica di Cicotto (jump-shot a segno con l’aiuto del ferro) Serra, Salis e M. Locci producono l’ulteriore allungo quartese (+16; 40-24). Le “bombe” di Marras e Musiu scuotono gli ospiti (40-30) ma sull’altro lato risponde immediatamente Serra (43-30). Dopo un altro bel canestro di Manca c’è Jordan che al suo ingresso in campo va subito a segno con un’azione da tre punti caricando ulteriormente di falli Onnis costretto ad uscire precauzionalmente. La seconda tripla di Serra scava un ulteriore solco tra le due squadre (49-34). Dopo il gancio vincente di Melis va a segno l’altro ex di turno Novelli (49-38). L’Antonianum cerca l’allungo decisivo ma Sestu si mantiene aggrappato al match memore anche della gara della regular season che ha visto i ragazzi di Palmas recuperare un grande distacco per poi vincere in volata. Arrivano però come delle mazzate per Sestu le triple di Ruggeri e Serra con replica da sotto di Melis (55-40). Il giovanissimo Marras piazza la sua seconda tripla riducendo temporaneamente il gap (55-43). Metà gara si chiude col tap-in di Polledo e col reverse a fil di sirena di Badellino (57-45). Dopo l’intervallo lungo il match si avvia alla sua fase decisiva. Ruggeri continua il suo show con uno spettacolare lob in entrata e l’ennesimo centro dall’arco, Polledo trasforma a canestro una serie di rimbalzi offensivi, D. Locci piazza un semigancio mentre sull’altro lato si registra il canestro di Manca e il 2/2 dalla lunetta di Onnis (+21; 70-49). Lo stesso Onnis ha un buon momento (entrata vincente e jump-shot dai 6m) ma poco dopo si grava del quarto fallo e ancora una volta è costretto alla panchina (70-53). L’Antonianum comunque non si concede  grosse pause. M. Locci (azione da tre punti), Salis (due piazzati), D. Locci (penetrazione) e Polledo da sotto  trovano la via del canestro con risposte di Orrù (tripla), Novelli (rimbalzo tradotto a canestro) e Musiu (2/2 dalla lunetta) con tabellone che ora recita 81-60. Dopo la realizzazione di Cicotto l’azione da tre punti di Salis porta l’Antonianum al massimo vantaggio (+22; 84-62) con tre quarti di gara che si chiudono con il canestro di Melis ed il libero aggiuntivo per il fallo subito (84-65). L’ultima frazione di gioco è in totale controllo per i biancoazzurri. Salis, Polledo, D. Locci, Jordan e Ruggeri mettono al referto i canestri che tengono a debita distanza gli ospiti a segno con Marras (terza tripla per lui), Novelli (azione da tre punti), Melis, Cicotto (a segno anche dall’arco), Manca e Musiu (99-81). Il match si chiude col punto 101 di Jordan e con la tripla finale di Badellino per il 101-84 defintivo.

 

Parziali:
27-22; 30-23; 27-20; 17-19.

Tabellino Antonianum:
Jordan 7, M. Locci 9, Ruggeri 22, Polledo 20, D. Locci 12, Salis 17, Serra 12, Argiolas, Paddeo 2, Pau ne, Congiu ne. Allenatore: Fabrizio Asunis. Aiuto Allenatore: Manuel Puddu.

Tabellino Basket Accademia Sestu:
Ba, Novelli 6, Musiu 16, Orrù 3, Badellino 7, Manca 14, Cicotto 8, Melis 9, Nigro ne, Bonacci 2, Onnis 10, Marras 9. Allenatore: Luca Palmas.