C Silver. Antonianum 83 - Esperia 91 PDF Stampa E-mail
Scritto da Max   
Domenica 27 Gennaio 2019 22:24

Bellissima partita, come da tradizione, tra Antonianum ed Esperia nell’ultima giornata della prima fase. I padroni di casa hanno giocato davvero bene per almeno 35’ in cui ha concesso poco ai granata che però hanno avuto il grande merito di rimanere sempre in partita. Allungo quartese al 7’ (+7; 22-15) e recupero ospite a fine primo quarto (22-22). Antonianum che vola sino al +9 (43-34 al 17’) con Esperia che riesce a riportarsi ad un possesso a metà gara (47-46). Ospiti che si portano avanti (53-58 al 23’), recupero dei padroni di casa (61-62 al 27’) e nuovo allungo granata con punteggio di 64-71 al 30’. Grande momento dell’Antonianum all’inizio dell’ultima frazione di gioco (75-74) ma nella fase cruciale della contesa la tripla di Villani cambia significativamente l’inerzia del match. I locali vanno in sofferenza e cedono terreno.  La squadra di Soro prende così il vantaggio decisivo che gestisce negli ultimi minuti di gioco. Top-scorer D. Locci (grandissima gara la sua chiusa con un bottino di 26 punti). In doppia cifra per i quartesi anche Biggio (19) e Salis (11). Per gli ospiti in evidenza Salone (22 punti). In doppia cifra Cornaglia (15), Angius (14) e Villani (13).

Asunis schiera lo starting five Biggio, Pau, Marco e Daniele Locci, Polledo mentre Soro si affida al quintetto Pintor, Angius, Salone, Villani e Lecis Cocco Ortu. D. Locci apre il match con una tripla e repliche ospiti che portano la firma di Villani e Salone da sotto (3-4). Buono il momento di Polledo che recupera due rimbalzi offensivi tradotti a canestro e col centro ad altissima difficoltà di M. Locci l’Antonianum si porta sul +5 (9-4). Canestro acrobatico restituito da Salone che mette a referto anche l’and-one per la classica azione da tre punti ma l’Antonianum appare davvero in palla e con uno scatenato Biggio ed un super D. Locci (altra tripla per lui) vola sul +9 (16-7). L’Esperia viene sorretta da un ottimo Salone (molto efficace oggi anche nel pitturato) che dopo un centro da sotto piazza la “bomba” che riporta a contatto gli ospiti (16-12). Biggio appare davvero inarrestabile nelle penetrazioni ma purtroppo si grava precocemente di falli ed è costretto ad uscire precauzionalmente. L’Antonianum ne risente anche se continua a mostrare una mano caldissima con D. Locci (terza “bomba”) con repliche esperine di Cornaglia e del solito Salone (22-15). Senza il numero 52 di casa i biancoazzurri patiscono un break di 0-7 che porta le squadre in parità al primo mini-intervallo (22-22 al 10’). Alla ripresa del gioco l’Antonianum continua a dare spettacolo. D. Locci, M. Locci (jump-shot con perfetto rilascio), capitan Ruggeri (arresto e tiro da manuale) e Salis (assist dello stesso Ruggeri) vanno a segno per il nuovo mini-allungo locale (31-25). Dopo le repliche di Pintor e Ganga i quartesi realizzano uno splendido centro con D. Locci, quindi piazzano un’azione di fast-break conclusa da Serra ed infine mettono a referto un’ottima conclusione in bank-shot con Salis (+8; 37-29). Il buon momento di Angius (tripla ed entrata vincente chiusa in layup) sembra bloccare la fuga dei locali che in questa fase segnano solo con Paddeo dalla lunetta (38-34). Ma l’Antonianum non si concede grandi soste e riprende la marcia con Serra (ottima realizzazione in entrata dopo uno splendido slalom) e Salis per il massimo vantaggio biancoazzurro (+9; 43-34). Ancora Angius trova uno spazio nella difesa quartese con pronta risposta di D. Locci (45-36). La tripla di Villani e l’ottimo momento di Cornaglia (2/2 dalla lunetta e azione da tre punti) riporta a contatto l’Esperia (45-44) per un parziale aperto a favore degli ospiti di 0-8. Metà gara che si chiude con il contropiede finalizzato da Salis e a replica di Villani (47-46). Dopo il riposo lungo il match aumenta ulteriormente di intensità. A Lecis Cocco Ortu (libero) e Pintor (tripla) i quartesi rispondono prima con Polledo e poi con Ruggeri dalla lunetta (51-50). Dopo il sorpasso ospite (51-52, a segno in entrata Lecis Cocco Ortu) Biggio riporta avanti i locali (53-52) subito gelati però dalle “bombe” di Salone e Pintor (53-58) per il massimo vantaggio ospite (+5). D. Locci e Biggio, in forma strepitosa, mettono a referto i centri che riavvicinano i quartesi con Esperia che mantiene il vantaggio grazie a Cornaglia (61-62). Salone e Chessa provano l’allungo  (61-66) con vantaggio esperino che raggiunge il massimo (+8) dopo i centri di Chessa e Pintor (azione da tre punti) e la parziale replica di D. Locci (63-71). Tre quarti di gara si chiudono col libero di Paddeo per il 64-71 al 30’. Grande avvio di quarto semitempo per l’Antonianum. Dopo una tripla di Salone, Salis, D. Locci e Paddeo spingono il biancoazzurri al nuovo vantaggio (75-74). Pubblico locale in visibilio ma giunge però come una mazzata la tripla di Villani che ha l’effetto di galvanizzare gli ospiti e deprimere i locali sino a questo momento quasi perfetti in campo. Angius (anche una tripla per lui), Cornaglia e Pintor piazzano una serie di canestri con parziali risposte di Paddeo e Biggio (80-88). Ormai il match è nelle mani degli ospiti che con Chessa e Pintor mantengono le distanze dall’Antonianum a segno con M. Locci e Biggio. Punteggio finale 83 a 91 per la squadra di Soro che prosegue la sua corsa verso le prime posizioni in ballottaggio con Ferrini Quartu e Santa Croce Olbia.

Parziali:
22-22;  25-24;  17-25;  19-20.

 

Tabellino Antonianum:
M. Locci 6, Ruggeri 5, Polledo 6, D. Locci 26, Salis 11, Pau, Serra 4, Argiolas ne, Paddeo 6, Astara, Biggio 19. Allenatore: Fabrizio Asunis. Aiuto Allenatore: Manuel Puddu.

Tabellino Esperia:
Chessa 3,
R. Pintor 18, Angius 14, Salone 22, Cornaglia 15, Lecis Cocco Ortu 3, Ganga 2, Piras ne, Sechi  ne, Biggio 1, Doglio ne, Villani 13. Allenatore: Daniele Soro.

Calendario e risultati