C Silver. Genneruxi 63 - Antonianum 74 PDF Stampa E-mail
Scritto da Max   
Sabato 19 Gennaio 2019 21:45

Buon successo dell’Antonianum sul campo del Genneruxi Cagliari. I ragazzi di Asunis si sono imposti col punteggio di 63 a 74 al termine di un match abbastanza sofferto in cui gli ospiti sono riusciti a dare la scossa decisiva solo nel terzo quarto. La squadra di casa, molto giovane, ha disputato un ottimo inizio di match ed ha messo in difficoltà l’attacco quartese con una difesa attenta e sufficientemente aggressiva. Bassa la percentuale di realizzazione dalla distanza per i biancoazzurri che hanno davvero faticato a giocare palloni puliti sul pitturato avversario. Vaccargiu e compagni hanno chiuso meritatamente avanti la prima frazione di gioco (14-12) ottenendo il  massimo vantaggio al 13’ (+7; 21-14). Sul punteggio di 27-24 a favore del Genneruxi (minuto 17)  gli ospiti hanno iniziato a trovare una serie di contropiedi con protagonista il rientrante Pierpaolo Serra (buono il suo impatto sul match) e la gara è cambiata. Chiusa metà gara avanti (31-34) l’Antonianum, trascinato da D. Locci, ha preso il vantaggio, poi rivelatosi decisivo, che ha gestito sul finale di gara. Top-scorer del match il già citato D. Locci che ha chiuso con un bottino di 27 punti frutto anche di tre “bombe”. In doppia cifra anche Biggio (14). Per i locali in evidenza i fratelli Vaccargiu (Filippo ha chiuso con un bottino di 15 punti, Francesco di 12), giocatori che hanno passato un periodo nelle giovanili quartesi. In doppia cifra per il Genneruxi  M. Serra (12 punti).


Piras schiera il quintetto Loi, Fil. e Fr. Vaccargiu, Floridia e M. Serra mentre sull’altro fronte Asunis si affida inizialmente allo starting five Biggio, Pau, M. e D. Locci e Polledo. Quest’ultimo sblocca lo score trasformando a canestro un rimbalzo offensivo con pronta replica di Fr. Vaccargiu su assistenza di Fil. Vaccargiu (2-2). D. Locci e Biggio trovano due varchi nella difesa locale producendosi in due penetrazioni efficaci chiuse in layup (evento che raramente si è verificato nel primo quarto) ma. dopo l’effimero vantaggio ospite (2-6), sale in cattedra M. Serra che dalla lunetta, dal campo ed infine con una “bomba” ribalta l’inerzia della gara (8-6). L’Antonianum va inspiegabilmente in affanno. Loi ruba palla e in contropiede si invola a canestro, Fil. Vaccargiu e Floridia vanno in lunetta (sfruttando parzialmente l’occasione con un 1/2 a testa) per il +6 (12-6). La squadra ospite trova pochi varchi nella difesa di casa e dalla distanza tira davvero male. Ci vogliono due penetrazioni di Astara (bello il suo layup conclusivo) e D. Locci per muovere lo score ospite, mai così poco pingue come in questo quarto rispetto agli standard consueti. Sull’altro lato si registra la replica di Bonino (14-10). A fil di sirena arriva provvidenziale il centro di Ruggeri per il 14-12 al 10’. Punteggio davvero molto basso. Dopo il primo riposo breve il match sembra proseguire sulla falsariga del primo quarto. M. Serra (prima un hook, poi un pregevole lob) e Fil. Vaccargiu (un’azione da tre punti più due entrate vincenti) vanno a segno con repliche di Jordan (entrata), D. Locci (due penetrazioni) e Polledo per il 25-20 dopo che i padroni di casa, pochi minuti prima, avevano raggiunto il loro massimo vantaggio (+7; 21-14). L'Antonianum appare in difficoltà nel costruire azioni fluide con buone circolazioni grazie all'ottimo lavoro difensivo dei locali che costringono a forzature gli attaccanti biancoazzurri. In questa fase fondamentale è la capacità penetrativa di D. Locci e Biggio che riescono, in uno contro uno, a creare le situazioni giuste per muovere lo score. Grazie a queste soluzioni l'Antonianum si riporta a contatto (25-24). Mocci, al suo ingresso in campo, trova un'ottima conclusione che riporta a +3 il Genneruxi (27-24). E' il momento di P. Serra, al suo rientro dopo un lungo periodo di inattività dovuto ai postumi di un infortunio. Il giocatore biancoazzurro trova due bei centri in contropiede che segnano in qualche modo la svolta della gara. Per i padroni di casa sono ancora Fil. Vaccargiu e M. Serra a muovere lo score mentre gli ospiti riescono a tornare finalmente avanti con le realizzazioni di Polledo e Biggio per il 31-34 al 20'. Al rientro dall'intervallo lungo il match rimane in equilibrio. Polledo e D. Locci vanno a segno con repliche di Loi (canestro difficile con un lob perfetto) e Fr. Vaccargiu dall'arco (36-38). Gli ospiti spingono finalmente sull'acceleratore sfruttando qualche ingenuità della giovane squadra di Piras. D. Locci (scatenato in penetrazione), M. Locci, Jordan e Biggio centrano la retina con parziali repliche di Fil.  e Fr. Vaccargiu (41-48). E' questa la fase decisiva del match. Capitan Ruggeri, Jordan ed il solito D. Locci (anche due “bombe” per il biancoazzurro) decretano l'allungo ospite con Genneruxi che muove lo score grazie a Loi (tripla) e Fil. Vaccargiu (46-58 al 30'). Dopo l'ultimo riposo breve il match rimane sotto il controllo ospite. Ai centri di Manca (anche una tripla per lui), Mocci, Floridia (azione da tre punti) e Fr. Vaccargiu (due “bombe” al suo attivo) i ragazzi di Asunis replicano con D. Locci (a segno anche dai 6.75), Jordan, Biggio e Pau (61-74). Il match si chiude con la realizzazione di Floridia per il definitivo 63 a 74.

 

Parziali:

14-12; 17-22; 15-24; 7-16.

 

Tabellino Genneruxi:

Loi 7, Calderone ne, Bonino 2, Fil. Vaccargiu 15, Floridia 6, M. Serra 12, Mocci 4, Mancini ne, Fr. Vaccargiu 12, Angius, Manca 5, Ancona. Allenatore: Andrea Piras.

 

Tabellino Antonianum:

Jordan 9, Biggio 14, Ruggeri 7, Polledo 8, D. Locci 27, Pau 2, M. Locci 1, P. Serra 4, Argiolas, Paddeo, Astara 2. Allenatore: Fabrizio Asunis.


Calendario e risultati