C Silver. Quarti Gara 2. Antonianum 88 - Basket Calasetta 68 PDF Stampa E-mail
Scritto da Max   
Mercoledì 10 Aprile 2019 21:53

 

L’Antonianum, bissando il successo di gara 1, si qualifica per la semifinale play-off del campionato C Silver. La squadra di Asunis e Puddu ha sofferto nel primo quarto soprattutto in fase offensiva grazie all’ottima difesa organizzata da Frisolone (11-18 il punteggio dopo 10’) ma si è prontamente ripresa dopo il primo mini-intervallo chiudendo avanti metà gara (45-34 con un parziale di 34-16 nel secondo semitempo). Il Basket Calasetta ha avuto un ottimo ritorno nella terza frazione di gioco (62-56) e si è portata sul -3 (62-59) all’inizio dell’ultimo quarto. L’Antonianum però non si è scomposto e ha ripreso la marcia che lo ha portato alla vittoria con ampio margine (88-68). Assente Biggio c’è stato un super-lavoro per capitan Ruggeri che ha sfoderato una prestazione davvero incredibile. 20 punti, tante giocate sui due lati del campo e soprattutto la capacità di gestire i tempi di gioco. Un esempio davvero. Grande prova di tutta la squadra e di grande sacrificio difensivo (su tutti D. Locci ma si dovrebbero citare tutti quanti, non lo facciamo solo per brevità). Ottimo l’impatto di Jordan (alla fine ha totalizzato 18 punti, scout impreziosito dai soliti rimbalzi e da diversi recuperi difensivi) con Paddeo (13) e Astara (11) che hanno chiuso in doppia cifra. Da sottolineare il ritorno in campo del giovane Saddi che ha realizzato, tra l'altro, il canestro finale.

Asunis, assente Biggio,  schiera lo starting five Ruggeri, M. Locci, Paddeo, D. Locci, Polledo mentre Frisolone si affida inizialmente al quintetto Pipiciello, Bacchini, Bertolini, Passa, Barreiro.  Apre lo score un layup di Pipiciello con repliche di M. Locci capace di piazzare due "arresto e tiro" da manuale (4-2). L’Antonianum prosegue con buona intensità e grazie a Paddeo e nuovamente M. Locci (terzo arresto e tiro vincente per lui) prova il mini-allungo (7-2).  Il Basket Calasetta inizia a carburare. Difende con grande aggressività ed ora i biancoazzuri mostrano qualche difficoltà in attacco non riuscendo a preparare dei tiri aperti. Passa (jump-shot), Pipiciello (dalla lunetta), Bertolini (ottimo movimento sotto canestro) e Barreiro (tiro libero) mettono a segno i canestri del controsorpasso (7-8). Dopo la risposta di capitan Ruggeri dalla linea della carità (2/2) si registrano la tripla di Barreiro e la doppietta di Passa dalla lunetta per il +4 ospite (9-13). Salis, neo-entrato, realizza con una delle sue specialità (semi-hook), ma la squadra di Frisolone in questa fase ha in mano il match e con Adersteg (contropiede), Zucca (tiro libero) e Bacchini (penetrazione chiusa in layup) prende il volo (11-18 al 10’). Dopo il primo mini-intervallo il match cambia radicalmente. Buono l’impatto di Jordan (tornato a buonissimi livelli) e di Astara che insieme a D. Locci determinano un contro-break di 10-2 (per il Calasetta il solo Barreiro riesce a trovare un varco nella difesa di casa) per il nuovo vantaggio locale (21-20). A scatenare l’entusiasmo del pubblico ospite ci pensa Pipiciello che con un perfetto arresto e tiro “brucia” la retina dall’arco (21-23). Il match corre ora sui binari dell’equilibrio. Dopo il nuovo break locale (27-23, a segno Salis e Astara) gli ospiti rispondono con Passa (a segno dalla lunetta dopo un tecnico sanzionato a Salis) ed Adersteg (27-26). Il coast-to-coast di Jordan che ruba palla e si invola a canestro e la tripla di Ruggeri vengono salutati con un autentico boato dal pubblico. Bertolini e Bacchini (bello il suo “lob”) rispondono però immediatamente (32-30). Il Basket Calasetta abbassa l’intensità difensiva e l’Antonianum ne approfitta per creare un piccolo solco. Astara, D. Locci (contropiede), Ruggeri (prima con una spettacolare entrata poi con un centro in jump-shot dai 6m) ed infine Jordan (incredibile il suo centro da sotto a ridosso della linea di fondo poi bissato da un contropiede su palla rubata dallo stesso giocatore) vanno a segno con squadra di Frisolone capace di replicare unicamente con Adersteg (45-34 al 20’). Al rientro dagli spogliatoi il Basket Calasetta risale lentamente la china. Passa (bello il suo jump-shot con movimento iniziato spalle a canestro), quindi Adersteg (su assist dello stesso Passa) e Bertolini (ottimo movimento nel pitturato)  piazzano un mini-break con Antonianum che vede il canestro con il solo Astara su assist di Ruggeri (47-40). L’Antonianum con lo stesso Ruggeri (anche una tripla per lui) e Polledo (libero) prova il nuovo allungo ma sull’altro lato Bertolini (“bomba”) e Barreiro realizzano per il 53-47 al 26’. Le due triple di Paddeo e D. Locci (dall’angolo) sembrano creare un nuovo solco tra le due formazioni (59-47) ma il Calasetta non demorde. Passa (arresto e tiro, poi 3/3 dalla lunetta) e Bacchini (contropiede) riportano sotto gli ospiti con Antonianum che in questa fase trova solo un’iniziativa di Polledo abile a tradurre a canestro un rimbalzo offensivo (61-54). Tre quarti di gara si chiudono col libero di Paddeo e la replica di Adersteg dopo la cattura di un rimbalzo nel pitturato locale (62-56 al 30’).  Dopo l’ultimo riposo breve il Basket Calasetta produce il massimo sforzo. Passa (nuovo jump-shot con movimento preparatorio iniziato spalle a canestro, quindi un libero per il tecnico sanzionato a M. Locci) va a segno per il -3 (62-59). Il pubblico ospite ci crede ma l’Antonianum non perde la calma e riprende in mano il match. Jordan, Paddeo, Ruggeri e D. Locci vanno più volte a segno con unica replica ospite targata Barreiro (74-62). Ruggeri e Jordan si scatenano e la squadra di casa allunga definitivamente. I soli Bertolini e Adersteg trovano qualche spazio in attacco con tabellone che ora recita (83-66 al 37’). Il match è ormai in pugno per l’Antonianum. Dopo il centro di Bertolini (su rimbalzo in attacco, 83-68) capitan Ruggeri realizza un libero (tecnico sanzionato agli ospiti) ed esce dal campo per la standing ovation del pubblico. Tutta la panchina abbraccia il suo capitano autore oggi di una prestazione davvero super e non solo per il bottino ottenuto ma anche e soprattutto per la gestione della gara. Il match si chiude con un centro di Jordan e soprattutto con l’ingresso in campo di Saddi, al rientro in prima squadra, dopo una lunghissima assenza causata da un grave infortunio. Proprio lui, con un’ottima giocata da sotto, va a realizzare il canestro del definitivo 88 a 68. Antonianum quindi qualificato per le semifinali play-off.

 

Parziali:

11-18; 34-16; 17-22; 26-12.


Tabellino Antonianum:

Jordan 18, M. Locci 6, Ruggeri 20, Polledo 3, D. Locci 7, Pau, Salis 8, Argiolas, Paddeo 13, Astara 11, Saddi 2. Allenatore: Fabrizio Asunis. Aiuto Allentore: Manuel Puddu.


Tabellino Basket Calasetta:

Zucca 1, Fontana ne, Y. Barreiro 11, Adersteg 14, Pipiciello 6, Bertolini 15, Bacchini 6, Passa 15, Porricino ne, Vigo ne, Puggioni ne. Allenatore: Simone Frisolone.