C Silver. Antonianum 96 - Accademia Sestu 102 PDF Stampa E-mail
Scritto da Max   
Domenica 09 Dicembre 2018 21:31

 

 

Sconfitta incredibile dell'Antonianum sul proprio campo. Dopo aver dilapidato un vantaggio di 17 punti i locali hanno accusato un parziale di 19-34 nell'ultimo semitempo  che ha ribaltato radicalmente l'esito dell'incontro. Dopo un buon avvio i quartesi hanno subìto il ritorno di Sestu che ha chiuso avanti il primo quarto (21-24). Con una grande seconda frazione di gioco (32-15 il parziale) l'Antonianum ha messo decisamente la freccia (53-39 al 20') per poi allungare ulteriormente ad inizio terzo quarto (+17 al 23'; 61-44). Il match sembrava in cassaforte ma nell'ultimo semitempo, con Salis e D. Locci in panchina, Sestu ha recuperato tutto lo svantaggio trascinato sopratutto dalle triple di Cicotto (ben 6 al suo attivo su 7 tentativi)  e da un incontenibile Musiu. Nel finale l'ex Novelli ha messo in sicurezza il risultato per il definitivo 96 a 102. Top-scorers del match Jordan (Antonianum), Cicotto, Orrù e Musiu (Sestu) tutti a quota 20 punti.


Asunis schiera il quintetto Biggio, Astara, D. Locci, Salis e Jordan mentre Palmas si affida inizialmente a Orrù, Musiu, Onnis, Novelli e Cicotto. Parte forte l'Antonianum. D. Locci, Salis (tap-in) e ancora D. Locci realizzano per il primo break della gara (6-0). Lo score ospite viene aperto da una penetrazione di Musiu ma sull'altro lato i quartesi non fanno sconti e con la tripla di Biggio ed il lob di Astara l'Antonianum vola sul +9 (11-2). Sembra una partita a senso unico ma pian piano gli ospiti prendono coraggio e convinzione. E' l'ex Novelli a suonare la carica con un canestro di forza da sotto e con l'arresto e tiro di Orrù il tabellone ora recita 11-6. Si vede Jordan (rimbalzo tradotto a canestro) ma Sestu ora risponde colpo su colpo e con Onnis (assist di Musiu) e Orrù (2/2 dalla lunetta) si porta ad un possesso (13-10). Jordan manda a canestro D. Locci con pronta replica di Musiu che centra la retina dall'arco (15-13). Il match è ora equilibrato. Biggio in penetrazione ed Onnis (assist di Cicotto) vanno a segno mantenendo invariato il divario (17-15). Salis sblocca il proprio score ma dall'altro lato arriva la prima “bomba” di Cicotto che porta lo svantaggio ospite al minimo (19-18). Jordan, oggi preciso dalla media e lunga distanza, va a realizzare ma in un amen la squadra di Palmas si porta per la prima volta in vantaggio. A segno Ba in entrata, quindi Musiu ed infine Orrù in jump-shot per il 21-24 che chiude il primo quarto. L'Antonianum capisce che non può sottovalutare l'avversario e cambia decisamente registro. Si scatena Jordan (prima un arresto e tiro, poi una tripla) e con il contropiede di D. Locci e la realizzazione di Biggio i padroni di casa si portano sul 30-24 con un parziale di 9-0. Bravo ancora Orrù (lob vincente) ma sull'altro lato i quartesi imperversano con Biggio (+7; 33-26). La tripla di Marras rivitalizza gli ospiti ma è l'Antonianum a fare la gara. Jordan inanella la sua seconda tripla (su due tentativi) e col piazzato di M. Locci e la “bomba” di D. Locci i biancoazzurri volano sul +12 (41-29). In questa fase appare ampio il divario tra le due squadre come testimoniato anche dalla classifica attuale. Buono l'impatto di Bonacci che fa prima il pieno dalla linea della carità (2/2) e poi realizza dal campo con repliche di M. Locci (lob) e di Paddeo dall'arco per i locali (+13; 46-33). Arriva una “bomba” di Orrù con  padroni di casa non impeccabili dalla lunetta (2/4 tra Paddeo e Ruggeri). Anche per Marras arriva solo un 1/2 dalla lunetta per il 48-37 al 18'. Il giovane Pau brucia la retina da tre e con il 2/2 di capitan Ruggeri dalla lunetta l'Antonianum raggiunge il massimo vantaggio (+16; 53-37). Metà gara si chiude con il rimbalzo tradotto a canestro da Manca per il 53-39 al 20'. Al rientro dagli spogliatoi il match appare decisamente nelle mani dei locali capaci di imporre il proprio gioco ogni qualvolta Sestu tenti di rientrare in gara. Agli ex Onnis e Novelli replicano D. Locci (“bomba”), Salis e Biggio per il nuovo massimo vantaggio biancoazzurro (+17; 61-44). La tripla di Cicotto risveglia gli uomini di Palmas che dopo la replica di Jordan in arresto e tiro mettono a referto la terza “bomba” dello stesso Cicotto. Con l'entrata prepotente di Onnis Sestu si riporta a -10 (63-53). L'Antonianum controlla il tentativo di riavvicinamento ospite rispondendo con Astara (anche una tripla per lui), Jordan (jump-shot) e Salis (layup) ai centri di Musiu e Orrù (72-62). Scarto invariato dopo il 2/2 dalla lunetta di Orrù e l'ennesimo tiro dalla media distanza di Jordan (74-64).  Terzo quarto che si chiude con un buon momento di Onnis e la tripla a fil di sirena di D. Locci  (77-68). Dopo l'ultimo riposo breve il match appare in cassaforte per il locali che però pagano salatamente l'uscita precauzionale di D. Locci carico di falli e la contemporanea panchina di Salis. Senza il numero 15 di casa ha ora vita facile Onnis in penetrazione che insieme ad uno scatenato Musiu (a segno anche dall'arco), Novelli e Cicotto spinge Sestu ad una clamorosa rimonta. L'Antonianum, subito a segno nel quarto finale con Biggio, non vede più il canestro per ben quattro minuti e al 34' il tabellone recita 79-78. Il match è quindi clamorosamente riaperto. Paddeo con un piazzato dai 6m, corretto dal ferro, sblocca finalmente lo score quartese ma oramai il match ha poprio cambiato fisionomia. Come detto l'Antonianum soffre la contemporanea assenza di D. Locci e Salis in campo e si aggrappa a Biggio e Jordan. Sull'altro lato il solito Musiu completa la rimonta scatenando l'entusiasmo del pubblico ospite (81-83). Ad un'altra “bomba” di Musiu replicano Biggio e Jordan per il nuovo pari (86-86). A pochi secondi dal suo re-ingresso in campo commette il quinto fallo D. Locci mentre Paddeo viene sanzionato con un tecnico per proteste. L'inerzia della gara è ora del tutto favorevole agli ospiti che con Cicotto (altra tripla), Novelli, Onnis e Musiu  si portano sopra di 7 lunghezze (86-93) mandando il pubblico di casa nello sconforto. Paddeo infila la tripla della speranza (89-93) e dopo il 2/2 dalla lunetta di Novelli giunge il centro provvidenziale di M. Locci in arresto e tiro per il nuovo -4 (91-95) che lascia aperta qualche speranza. L'ennesima tripla di Cicotto (la sesta su 7 tentativi) sembra chiudere il match ma Salis, appena rientrato in campo, piazza la “bomba” del 94-98. L'ultimo minuto di gioco è davvero emozionante. Novelli trascina i suoi in una fase in cui i locali perdono anche Biggio per raggiunto limite di falli e trovano la via del canestro col solo Ruggeri. Punteggio finale 96 a 102 che premia gli ospiti autori di una grande impresa sul campo quartese. Per l'Antonianum, dopo lo scivolone interno con Olbia patito in rimonta, l'ulteriore dimostrazione che le gare non sono mai chiuse anche se conduci di 17 punti e gli avversari sembrano (solo apparentemente) fuori gioco.


Parziali:

21-24; 32-15; 24-29; 19-34.


Tabellino Antonianum:

Jordan 20, Biggio 17 Ruggeri 5, D. Locci 17, Salis 12, M. Locci 6, Argiolas ne, Astara 7, Paddeo 9, Pau 3. Allenatore: Fabrizio Asunis.


Tabellino Pirates Accademia Sestu:

Ba 2, Musiu 20, Novelli 15, Orrù 20, Badellino, Manca 2, Cicotto 20, Melis, Nigro, Bonacci 4, Onnis 15, Marras 4, Murgia. Allenatore: Luca Palmas.

Calendario e risultati